Categoria Fornitura di arredi e materiali

denis arnaboldi

Siamo oneste, la nostra casa ci sembra sempre troppo piccola. Se non potete acquistare un appartamento più grande ecco i 5 consigli su come far sembrare la casa più grande senza interventi di muratura, sono semplici trucchi che si possono applicare in tutte le abitazioni.

1: Colori chiari

Per far sembrare più grande la vostra casa lasciate dipingetela con colori chiari, puntate sui toni chiari anche per i mobili per dare ampiezza e luminosità. E consiglibbile lo stesso colore e lo stile per gli infissi e per i mobili, cosi facendo l’aspetto della stanza uniforme.

arredare-casa-piccola
 

2: Illuminazione

La luce naturale, va sfruttata al massimo, anche per questioni di risparmio energetico. Valorizziamo anche le finestre, il trucco è installare bastoni delle tende più lunghi dell’ampiezza della finestra. E appendervi lunghe tende monocromo, cosi facendo oltre a far entrare più luce, farà sembrare più grande la finestra.

3: Mobili

Pochi mobili con più funzioni, mobili sospesi come mensole e scaffali vi aiuteranno a recuperare spazio senza dover rinunciare alla funzionalità e all’estetica. L’utilizzo di arredi di diverse proporzioni farà apparire l’ambiente più grande. Disporre i mobili al centro di una stanza, come ad esempio i divani al centro del salone, darà immediatamente un’impressione di maggior ampiezza all’intero ambiente.

4: Specchi

giochi di specchi possono dare illusioni ottiche non indifferenti alla vostra casetta, soprattutto se con studiata noncuranza vengono posti di fronte a finestre, per riflettere spazio e luce.

5: Guerra al disordine

Trovate un posto per tutto ed eliminate gli eccessi, questo farà sembrare la vostra casa più grande. Ogni oggetto in eccesso farà sembrare casa tua più piccola.

Ti abbiamo da 5 consigli su come far sembrare la casa più grande, ora tocca a te, hai già usato questi consigli? hanno cambiato la percezione dello spazio di casa tua?

Clicca qui e reinventa il tuo spazio con un professionista Locaserve!

Lorenzo Giorgetti

In ogni soggiorno uno dei punti focali dove si accentra l’attenzione e che negli anni ha conquistato sempre più importanza è l’angolo tv
Per fare in modo che le tue serate davanti al televisore siano perfette abbiamo preparato alcuni consigli che potrebbero essere utili.
Per prima cosa fai attenzione a dove disponi la televisione, dovi evitare punti in cui si possa riflettere la luce sopra e punti di passaggio, non è bello veder passare più volte persone quando si sta guardando un film. Prendi le giuste misure anche con il divano, stai attento a non metterlo troppo vicino allo schermo, né troppo lontano.

Per saperne di più clicca qui: http://arredamentocasablog.it/2012/11/arredare-langolo-tv-gli-errori-piu-comuni/

Lorenzo Giorgetti

La luce può valorizzare ancor di più le piante e i fiori del tuo giardino e così al calar del sole l'illuminazione può far vivere momenti e atmosfere particolari. Se la casa è isolata bisogna necessariamente illuminare il giardino in modo che esalti il perimetro dell'abitazione. Se invece e abbastanza in vista, possiamo dedicarci ad illuminare i vari elementi interni al giardino.

Riguardo ai tipi di lampade, molto usata è la plafoniera da esterno. Essa viene fissata al muro e si usa per illuminare le zone del giardino vicine alla casa. I vialetti invece vengono illuminati con i lampioni oppure con i faretti. Ovviamente questi ultimi siccome vengono posizionati in terra avranno una luce che si disperde sul pavimento e serviranno perlopiù a delimitare perimetri o a porre in risalto delle piante. I lampioni invece hanno una luce che illumina una superfice maggiore, il loro uso risale a tempi antichi.

L'area pranzo del giardino richiede una luce più intensa, si possono utilizzare addirittura dei lampadari da esterno o i suddetti lampioni. A differenza dell'area relax dove la illuminazione avrà solo una funzione decorativa con i faretti a terra o addirittura con delle candele. Naturalmente è opportuno utilizzare lampade a basso consumo energetico anche se sono consigliabili quelle solari, munite appunto di un pannello solare. Altri tipi di illuminazioni sono caratterizzate da fili con punti luce su di essi, vengono usati perlopiù per il vialetto, oppure lampade ad altezza media. Le soluzioni sono davvero variegate e cambiano a seconda del tipo di giardino per cui un architetto che si occupa di ambienti esterni può essere davvero utile.

 

Trova imbianchino, idraulico, architetto

 

Lorenzo Giorgetti

Scegliere la pavimentazione per il bagno potrebbe essere apparentemente semplice, in realtà ci sono alcune cose importanti da tener presente. Innazitutto bisogna assolutamente evitare di usare mattonelle antisdruciolo. Anche se queste sono facili da pulire, possono causare degli scivoloni. Il materiale antisdruciolo infatti è molto levigato per cui è scivoloso. Evitare anche l'uso i pavimenti rugosi le cui protuberanze comunque potrebbero procurare delle cadute. E' bene non usare tappeti e moquettes perché potrebbero inzupparsi di acqua e creare problemi.

Usa pavimenti bianchi che danno più luce al bagno ed evita la costruzione di scalini che non hanno alcuna funzionalità. Per i muri usa delle mattonelle con colori non molto accessi che non diano fastidio agli occhi.

Se decidi di posizionare un piatto doccia, bisogna realizzare uno scavo in un angolo del bagno facendo attenzione a mantenerlo pulito senza parti protuberanti. Per il posizionamento del piatto serve del cemento bianco e del collante. Prima però bisogna sigillare tutto intorno lo scarico con cemento e silicone. A questo punto fissa la ghiera dello scarico con la vite di bloccaggio e dopo aver controllato con una livella la superfice, procedi alla posa del piatto. Possibilmente posizionalo con l'aiuto di un'altra persona.

 

Trova imbianchino, idraulico, architetto

 

Lorenzo Giorgetti

Potrebbe essere semplice arredare un giardino, ma bisogna tenere conto di certi aspetti. Per prima cosa si deve decidere se usare dei mobili removibili da portare durante l'inverno in garage o in uno stanzino, oppure mobili fissi. In questo ultimo caso è consigliabile scegliere degli elementi in legno duro oppure in alluminio, in ferro battuto con antirugine. Il legno è il materiale più adatto perché è leggero ed è esteticamente gradevole, anche se richiede un pò di manutenzione. Scegli un legno naturale che è ad alto contenuto di oli naturali resistenti agli agenti atmosferici. Assicurarti che i giunti siano in ottone o acciaio inossidabile perché resistenti alla corrosione.

I mobili in legno teak sono i migliori, essi sono resistenti e facilmente lavabili con acqua tiepida e sapone. Per renderli più lucidi è possibile passare con un panno l'olio di teak ma è necessario assicurasi che prima siano ben asciugati. Quelli in fero battuto, come abbiamo detto, sono altrettanto resistenti ma nonostante l'antirugine sono soggetti passivi degli agenti antmosferici. Inoltre non sono comodi come quelli in legno.

Ma altri materiali sono caratterizzati dal giunco intrecciato, costoso è delicato, sicuramente da non lasciare tutto l'anno fuori, poi c'è il rattan sintetico per cui non c'è bisogno di manutenzione ed ha un costo decisamente più basso. Infine la classica plastica che solitamente è bianca. Ovviamente questa ha il prezzo minore.

Cosa ti serve? Sicuramente un tavolo qualche sedia e almeno due sdraio, se poi il giuardino è ampio puoi allestirlo anche con un divanetto oppure un dondolo. Ma un buon arredatore potrebbe consigliarti meglio per qualcosa sicuramente di bello e durevole.

 

Trova imbianchino, idraulico, architetto

 

Lorenzo Giorgetti

Il soggiorno è la parte della casa che fa da biglietto da visita per gli ospiti, ma è anche quella zona dove i membri della famiglia trascorrono il tempo rilassandosi. L'arredamento quindi va scelto in funzione di questi due elementi. Ospitare qualcuno intrattenendolo significa farlo accomodare in un posto esteticamente bello ma anche comodo. Elementi importanti, ma non fondamentali, quindi sono il divano e le poltrone. Si consigliano delle sedute larghe e spaziose, soprattutto per chi ha un soggiorno ampio. Ma come detto prima questi due elementi di arredo non sono fondamentali soprattutto se li si accosta alla Tv. Nell'immaginario della gente il soggiorno è proprio pensato intorno a divano e televisione, ma ci sono altri elementi di arredo importanti che rendono la vita in questa stanza più confortevole e rilassante. Infatti non è solo la zona dove far accomodare gli ospiti. Allestire un angolo lettura con delle piccole sedute può essere una idea. Magari utilizzando una lampada sospesa che abbia una luce diretta.

Per approfondire l'argomento con sulta la nostra guida cliccando qui: http://www.locaserve.com/guide/come-arredare-il-soggiorno

 

Trova imbianchino, idraulico, architetto

 

Lorenzo Giorgetti

Scegliere l'arredamento per la propria abitazione è un momento particolare, stile classico o moderno? Farli convivere o utilizzare solo qualche pezzo dell'uno e qualche pezzo dell'altro? Stile classico e moderno a prima vista sembrano totalmente distinti, ma ci sono delle parti comuni. Quello classico è uno stile intramontabile, oggi forse si è adattato, tanto è vero che si parla di stile classico contemporaneo in cui le forme si sono alleggerite i colori sono più vivi e gli intarsi sono assenti. Detto questo vediamo da vicino quali sono le differenza sostanziali. Nell'arredamento classico il legno, spece quello di ciliegio o noce, è predominate, mentre in quello moderno ci sono alluminio e laminati per evitare una continua manutenzione. Riguardo alle stoffe, velluto e seta per il classico, utilizzate anche per rivestire divani, sedie e realizzare tendaggi o tappezzeria in generale. Il moderno utilizza perlopiù materiali sintetici e lavabili, non vengono usate stoffe per i divani ma la pelle. Se i tendaggio sono di tessuto utilizzano un colore neutro. I colori del classico sono quelli del legno, del cotto e della pietra per i pavimenti, le pareti sono neutre o al massimo hanno dei colori pastello neutro. Il moderno ha sicuramente dei colori leggeri. Riguardo al soggiorno, quello classico è ricco di intarsi, decorazioni e legno in prevalenza, è caratterizzato poi da vetrine per l'esposizione di soprammobili e i divani sono ricoperti di velluto o di raso. 

Per saperne di più clicca qui: http://www.locaserve.com/guide/arredamento-classico-o-moderno-ecco-le-differenze

Lorenzo Giorgetti

La scelta delle porte è una tappa importante per la propria casa. Oggi parliamo della scelta del portoncino d’ingresso, un elemento di sicurezza fondamentale che deve rispondere a diverse esigenze. Cosa deve fare una porta di ingresso per svolgere bene il suo ruolo? La scelta delle porte deve rispondere a diverse esigenze sia per quanto riguarda la qualità che la

funzionalità

Estetica della casa

Sicurezza

Isolamento (acustico e termico, che non lasci passare aria e acqua)

Manutenzione richiesta

I materiali più utilizzati  nella costruzione di porte sono: l’acciaio, il legno, il PVC, i materiali composti e l’alluminio. Ognuno di questi materiali ha le proprie caratteristiche e i suoi inconvenienti. L’acciaio è il materiale più solido e robusto, quindi il più sicuro, richiede un po’ più di manutenzione. Per quanto riguarda l’isolamento è buono ma non ottimo inoltre è pesante e soggetto alla corrosione. Il legno invece è il materiale più elegante e il migliore per quanto riguarda l’isolamento (sia termico sia acustico), è ecologico e offre una buona resistenza a seconda il materiale scelto, anche questo necessita di una buona manutenzione ogni 5/10 anni, è l’ideale per porte da interno.

Per saperne di più clicca qui: http://arredamentocasablog.it/2012/11/consigli-nella-scelta-del-portoncino-dingresso/

Lorenzo Giorgetti

La bolletta della luce è troppo salata? Ecco tre oggetti che ti aiutano a tenerla sotto controllo. 

Cominciamo da Flower Lamp, ovvero un lampadario a forma di fiore hi-tech che si apre e si chiude a seconda dell'energia elettrica che stai consumando. Per esempio: se oltre alla lampada tieni acceso il phon, la radio e il forno elettrico, i petali di Flower Lamp tenderanno a chiudersi risparmiando energia. Non è una bella trovata?

Arriva Bel Air, una piccola serra casalinga. In che senso? Beh hai letto bene... E' un dispostivo che funziona come una serra nella quale ci sono delle pianti coltivate in laboratorio che assorbono tutti gli agenti tossici della casa. Puo' sostituire tranquillamente gli impianti elettrici domestici di depurazione.

E infine, ti sei mai chiesto quanta energia stai consumando in un dato momento? E soprattutto quanto stai pagando? Ti aiuta Wattson, che come il fido collaboratore di Sherlock Holmes, indaga sui tuoi consumi. Basta appilcarlo ad una presa elettrica e ti dirà quanto costa il tuo cosumo attuale.

Federico Bianchi Falchi

Il divano è l'elemento più importante del nostro soggiorno, trovare quello più adatto è fondamentale.
Conoscere le caratteristiche principali e le tipologie dei prodotti in commercio è indispensabile per una scelta consapevole, ma prima di questo si devono progettare gli spazi della stanza definendo le aree che saranno occupate e quelle libere per il passaggio. 
Successivamente si definisce quale funzione avrà il divano all'interno del nostro soggiorno, sarà usato quotidianamente e per molte ore? In questo caso sarà necessario trovare un buon compromesso tra la comodità e l’estetica.
Dovrà essere utilizzato anche come posto letto? Ecco che dovremo cercare tra i modelli che presentano l’apposito meccanismo di trasformazione.

http://www.locaserve.com/guide/come-scegliere-il-divano-giusto