Ristrutturare una cucina piccola

admin

Quando si effettua la ristrutturazione di una cucina piccola l’obiettivo è ottimizzare lo spazio, anche quello minimo. Per questo motivo prima di agire bisogna avere un progetto su carta ,(noi realizziamo anche il render  foto-realistico), in questo modo potrai capire meglio come sarà il risultato finale e come verranno sfruttati gli spazzi.

Questo ambiente deve essere ben progettato, a partire dal “triangolo di lavoro”, con superfici e spazi ben organizzati.

Le tre zone di lavoro che costituiscono il “triangolo” sono:

  1. La zona lavaggio con lavello e lavastoviglie,
  2. La zona cottura con forno microonde e piano cottura e
  3. La zona conservazione con dispensa e frigorifero.

Un attento studio di queste tre zone otterrà un ambiente ampio e funzionale, senza però risultare dispersivo.

L’arredamento della cucina quindi deve essere scelta con cura, non solo nell’estetica e nel design, ma bisogna considerando anche gli spazi e le attività che devi compiere ogni giorno, dedicando, un’area a ciascuna di esse.

E’ consigliato posizionare la superficie di lavoro accanto ai fornelli e al lavello, nel caso disponi di una lavastoviglie, questa è bene che sia sotto il lavello o nello spazio sottostante a fianco, in modo da gestire gli scarichi dell’acqua.

Quando si acquista la prima casa spesso si desidera cambiare completamente la disposizione delle camere, se vuoi spostare la cucina devi sapere che non è sempre possibile, per sapere se si può spostare approfondisci su ristrutturazione spostare cucina.

Lo spazio in cucina non basta mai. Per questo motivo è importante cercare mobili salvaspazio che ti permettono di risolvere in modo pratico e talvolta originale il problema legato alle dimensioni contenute o agli spazi irregolari e difficili di alcune abitazioni.

Per quanto riguarda il pavimento e la tinteggiatura delle pareti consiglio di utilizzare colori chiari, che oltre a rendere più luminoso l’ambiento lo fanno sembrare più grande, se vuoi scoprire gli altri consigli approfondisci i 5 consigli per far sembrare la casa più grande.

Conclusioni:

La ristrutturazione e l’arredamento di una cucina piccola richiede un progetto che risponda alle tue esigenze e che sia pensato per farla sembrare più grande, inoltre deve essere anche comoda per chi cucina, in questo modo i pasti saranno preparati con più cura e perciò saranno più gustosi. La pensi come me?

Clicca qui e reinventa il tuo spazio con un professionista Locaserve!

No votes yet

Articoli correlati

Perché diventare un Professionista Locaserve?

Non siamo un servizio di annunci come tanti. Locaserve ti sottopone lavori reali e la libertà
di scegliere quelli che ti interessano. Locaserve offre un’interfaccia tra clienti e fornitori,
e gli uni e gli altri sono coinvolti in prima persona.

Locaserve dice di essere “il migliore modo per scegliere un servizio affidabile”. 
Lo è. Ecco perché:

Che utilità potrebbe avere una controsoffittatura in cartongesso? Caprire gli inestetismi del soffitto come quelli delle travi ben visibili, apporre un sistema di luci a faretti o semplicemnte rendere più stilosa la propria casa, magari  proprio il soggiorno.

Riparare un muro esterno rovinato, o il bordo di una aiuola come nella foto, è una operazione molto semplice che può essere svolta da tutti.
Si può usare qualche chilo di "malta bastarda", che ciascuno può preparare semplicemente. La malta bastarda è composta da un legante (cemento e calce) e da un inerte (sabbia).

Abbiamo visto come la malta può essere utilizzata per riparazioni, vediamo ora più in dettaglio come prepararla nel modo corretto. Innanzitutto è venduta normalmente in sacchi da 25 kg, al costo di pochi euro, oppure in formati più contenuti ad esempio di 5 kg, ma praticamente allo stesso prezzo.

Applicare la malta è semplice, ma bisogna fare attenzione alle superfici sulle quali deve fare presa, per assicurare la giusta aderenza. Limitandosi a considerare il caso delle piccole riparazioni è importante che esse siano prive di parti parzialmente aderenti.