Come creare l'orto sul balcone

Il tuo pollice è verde al punto tale da produrre frutta e verdura direttamente a casa? E allora ecco alcuni consigli su come realizzare un orto sul balcone o sul tuo terrazzo. Pochi i passi da seguire, semplici e molto efficaci. Nel primo step bisogna fare una scelta, lasciare ciò che si coltiva a vista oppure coprirlo con altri fiori nella parte antistante dei vasi. In pratica si potrebbe creare una parte esterna con piante comuni fiorite e lasciare la parte interna del balcone all'orto. Ma ci sono alcune cose che potrebbero rimanere gradevolmente a vista. Per esempio le fragole, le zucche e le zucchine che prducono belle foglie e piacevoli fiori da guardare. Il secondo step riguarda la scelta dei vasi. Quelli in terracotta assicurano un'ottima traspirazione e freschezza del terriccio, ma risultano pesanti e ingombranti in caso di coltivazione di insalata o fragole. Esse infatti vanno spostate spesso in caso di mal tempo e risulta più pratico un vaso di plastica che assicura una maggiore leggerezza nei movimenti. Per le pianti che producono tante foglie come zucchine e pomodori sono necessari vasi profondi di almeno 50 cm perché la coltivazione deve avvenire in almeno 40 cm di terra. Nel caso in cui vuoi aggiungere piante aromatiche come il timo e la mente è meglio usare vasi piccoli ma quadrati per ottimizzare lo spazio.Terso step per la terra da utilizzare. Argilla e ghiaietto vanno posti sul fondo del vaso e poi naturalmente la terra da comprare in sacchetti, ma se qualcuno ti regala quella del suo terreno è meglio ancora. Il 10% del totale deve essere caratterizzato da sabbia affinchè venga assicurato un drenaggio ottimale dell'acqua che non deve essere trattenuta per lungo tempo. Quarto step per l'innaffiatura. Meglio irrigare la pianta sui bordi del terreno, farlo di sera e non di giorno quando la maggior parte dell'acqua evaporerebbe. Innaffiare con frequenza ma non in abbondanza. Durante il periodo di produzione, in mancanza delle piogge, è bene farlo tutti i giorni. Quinto step per piantare. Meglio farlo iniziando con poco, massimo due vasi, uno per le aromatiche e un altro per i pomodori. E consigliabile riporli alle spalle di un muro perchè sono piante che hanno bisogno di un supporto. Con un vaso di 50 cm è meglio piantare due piantine per volta. In modo che non soffochino. I trapianti invece vanno fatti di sera per non ammazzarle. Il periodo di dimora di piante già cresciute che sul balcone hanno poche possibilità è tra fine marzo e fine aprile. Sesto step per la concimazione. Attenzione a non concimare troppo altrimenti la pianta si brucia. Il miglior prodotto biologico è il terriccio di lombrico che va introdotto già al momento della preparazione della terra. È ottimo per tutte le piante. Se non siete esperti evitare di usare il concime liquindo, può essere pericoloso. E infine stai attento alle polveri sottili spece se siete in città. Le verdure vanno lavate bene con bicarbonato di sodio e bisogna coprirle con un tessuto leggero in modo da tenere lontano le stesse polveri e far filtrare acqua e sole. Buon divertimento!