Come scegliere una porta d'ingresso

L'ingresso è la parte personale della casa. È la storia del proprietario. Possiamo rendercene conto o no, ma è l'ingresso che parlerà subito di noi ai nostri ospiti. Pertanto, vale la pena di riflettere bene sulla prima impressione che vogliamo lasciare.

CHE COSA DOBBIAMO STUDIARE ATTENTAMENTE PRIMA DI SCEGLIERE LA PORTA?

Prima della visita al salone degli ingressi è bene sapere che cosa vogliamo. La scelta sarà molto più facile e veloce dopo una riflessione fatta a casa. Ecco alcune idee:

  • Uno stile moderno, familiare o tradizionale?

Ciò naturalmente non dipende solo dal nostro gusto ma soprattutto dall'aspetto della casa. Una porta classica, ornata, incorniciata con vetro colorato sarà certamente più adatta ad una casa vecchia con dettagli in pietra che a una casa moderna. Se non riuscite a decidervi sullo stile di porta che meglio sottolineerà la bellezza della vostra casa, fotografatela dal lato dell'ingresso e portateci la foto al salone.

  • Porta con o senza finestra?

La finestra sulla porta è un elemento che non solo illumina l'ambiente con la luce naturale, ma nel contempo rappresenta anche un elemento di design particolare e un prezioso accento sull'ingresso. Alcuni preferiscono l'impressione di saldezza, di sicurezza e di forza a prova di proiettile. Che cosa preferite Voi?

  • Porta con o senza luci laterali?

Indipendentemente dal fatto che la porta abbia la finestra o meno, il vano che si apre dietro di essa, può essere ampiamente illuminato dalle luci laterali poste a sinistra e a destra della porta. Disponendo dello spazio sufficiente possiamo in questo modo dar l'impressione di un ingresso molto più spazioso e imponente.

  • Di che colore sarà la porta?

L'ingresso è l'accento della casa. È quel qualcosa che il visitatore cerca automaticamente col desiderio di trovare immediatamente. Quindi non ha senso nasconderlo con colori uguali alla parete che lo circonda. Possiamo sottolinearlo con tonalità più scure quando la facciata è chiara, o con quelle chiare quando questa è piuttosto scura. È possibile utilizzare un colore, già presente sulla casa, magari in una tonalità più intensa. Se i colori della casa sono piuttosto neutrali e monotoni, allora un colore vivace o più caldo della porta sarà una vera e propria ciliegina sulla torta. Anche in questo caso è bene portare con sé al salone una foto di tutta la casa, presa dal lato dell'ingresso – sarà più facile scegliere.

  • Quanto è importante è l'isolamento della porta?

Se si dispone di una casa certificata per il risparmio energetico, ovvero di una casa passiva, è chiaro che sceglieremo le migliori porte isolanti sul mercato. Ma anche se non sia una tale certificazione, occorre riflettere: preferiamo risparmiare questa unica volta nell'acquisto della porta o per decenni per le spese di riscaldamento? Un maggiore isolamento non significa solamente un risparmio nelle spese di riscaldamento, ma anche un'esistenza più piacevole, con meno raffreddori.

  • Quanto importante è la sicurezza antifurto della porta?

Esistono diversi modi per difendersi dai ladri. Se viviamo in una zona dove i furti sono frequenti, ogni ulteriore elemento anti-scasso o una migliore serratura rappresentano una garanzia in più a difesa dai ladri, inducendoli a cercare un'altra vittima con una porta più facile da scassinare.

  • Vogliamo distinguerci o essere discreti?

È bene sapere se vogliamo far perdere il respiro al visitatore e entusiasmarlo con la nostra unicità o vogliamo lasciargli il tempo di costruirsi l'ammirazione lentamente. Nel primo caso decidiamoci per un ingresso con tali caratteristiche tecniche e di design che catturino l'attenzione con la loro innovatività (linea Ultimum®). Nel secondo esempio cerchiamo una porta di forme moderate, senza troppe accentuazioni, materiali o colori.

Clicca qui e reinventa il tuo spazio con un professionista Locaserve!