Isolamento termico dei tubi

Le tubazioni che percorrono cantine, solai o si trovano all’esterno dell’abitazione effettuano uno scambio termico non desiderato con l’ambiente circostante. Sia che si tratti di tubi di riscaldamento, di raffreddamento o di acqua sanitaria è opportuno che siano ben isolati in modo da evitare dispersioni o pericolosi congelamenti.

Isolamento con strisce di materiale plastico o feltro

Fissare la striscia alla prima estremità del tubo da isolare con alcuni giri sovrapposti e con una fascetta. Non lasciare interstizi fra la striscia isolante e la struttura da cui parte il tubo. Avvolgere quindi la striscia in diagonale sul tubo facendo in modo che ogni giro si sovrapponga per metà al precedente. Quando si incontra un rubinetto o una valvola sul percorso occorre avvolgerla con particolare cura facendo uno o due giri extra. Se la striscia non è sufficiente per l’intero tubo basta continuare con una seconda striscia, fermando la giunzione con un giro aggiuntivo e una fascetta.

Isolamento con rivestimenti di tubo plastico espanso

I tubi di plastica espansa sono dei tubi già tagliati lungo la loro lunghezza che possono essere agevolmente sovrapposti al tubo. Sono maggiormente indicati in caso di tubi lineari e senza grandi quantità di rubinetti o valvole lungo il loro percorso. Occorre scegliere il tubo di isolamento di dimensione giusta, in modo che una volta chiuso attorno al tubo da isolare i suoi lembi si tocchino e che non rimanga però troppo spazio fra tubo e isolante. Fermare le estremità con fascette e avvolgere nastro adesivo in corrispondenza di giunzioni, curve e ogni tratto che possa produrre un passaggio di aria fra le falde del rivestimento.