Riparare il parquet a listelli

Il parquet a listelli, che si usava soprattutto anni fa, presenta talvolta problemi di scollamento dei singoli listelli. Per una sistemazione completa e una lamatura conviene affidarsi ad un professionista qualificato, mentre è possibile effettuare da se una sistemazione che ripristini almeno la funzionalità originale della superficie.

Occorre innanzitutto rimuovere tutti i listelli che non sono ben fissi e controllarne la consistenza. In caso di evidenti rotture è possibile acquistarne in negozi specializzati di fai da te o parquet, facendo attenzione al giusto spessore, portandosi dietro sempre alcuni pezzi come campioni.

Per rimuovere i listelli rovinati ma ancora ancorati si può utilizzare uno scalpello, partendo dal centro del listello e non dal bordo, in modo da non rovinare i listelli circostanti.

Occorre ora rimuovere il vecchio adesivo dal pavimento e dal listello (se si intende riutilizzarlo), sempre utilizzando lo scalpello, e spazzolare bene entrambi per rimuovere la polvere.

Provare a inserire i listelli per controllare di aver correttamente valutato le misure e in caso di errore correggere le dimensioni dei listelli con l’uso di una piccola pialla.

Stendere adesso un leggero strato di adesivo con la apposita spatoletta con il bordo rigato oppure rigare la superficie dell’adesivo creando delle striature che facilitino la presa.

Quando l’adesivo comincia a far presa bisogna posizionare i listelli, premerli per farli aderire bene all’adesivo sottostante, aiutandosi anche con una mazza in gomma oppure con un martello, avendo però cura di posizionare un pezzo di legno sopra i listelli per non danneggiarli.

Una volta asciugato il collante rifinire con cura le eventuali asperità passando della carta vetrata fine.