bagno

admin

Un ambiente che induce al relax già appena entrati nella stanza: per quanti il bagno lo desiderano così, l’ispirazione deve essere cercata nell’essenzialità.

Che non significa rinunciare a qualcosa, ma sostituire ogni esagerazione o decorazione eccentrica con forme lineari e minimali che trovano espressione e valenza estetica nel colore bianco e nell’effetto legno naturale.

Semplici segni, al limite del grafismo, possono un grande impatto, appagare la vista e allo stesso tempo rendere funzionale e completo il bagno.

In questa direzione stilistica, infatti, l’eccellente design che contraddistingue le soluzioni di arredo più recenti preserva assolutamente la vocazione di “praticità” e funzionalità, indispensabili in bagno e allo stesso tempo arreda con gusto raffinato, vagamente ispirato agli ambienti tradizionali orientali. 

Per la zona lavabo, quella che maggiormente caratterizza l’ambiente, mensole e contenitori devo essere perfettamente coordinati, ma anche cassetti integrati e a scomparsa offrono la possibilità di contenere spazi paragonabili a quelli di una base e di una colonna (che hanno però tutt’altro effetto estetico). Per completare il bagno e rafforzare il mood contemplativo l’ideale è una vasca a incasso totale.

Quando questa modalità di installazione è impossibile o difficoltosa, lo stesso effetto si può ottenere con un modello freestanding dalla sagoma arrotondata e dal volume lineare.

Guarda e copia i dettagli che fanno lo stile:
– legno chiaro (rovere o betulla);
– bianco;
– composizioni semplici con forme lineari, rese morbide grazie agli angoli arrotondati;
– mensole a giorno;
– top o basi sospese;
– lavabi dai bordi sottili;
– vasca a incasso totale;
– specchi al vivo – rigorosamente senza cornice – rotondi o rettangolari, che assecondano la forma del lavabo;
– rivestimenti uniformi e monocromatici.

Clicca qui e reinventa il tuo spazio con un professionista Locaserve!

denis arnaboldi

Il tuo bagno è antico, brutto da vedere e ha bisogno di essere rinnovato. Questa è la situazione che ti trovi davanti se hai acquistato la  casa 30 anni fa, i materiali usati negli anni 80’/90′ sono ormai “fuori moda”. Oltre al fatto che i materiali siano fuori moda, devi considerare che i sanitari in commercio attualmente hanno molte funzioni che ti aiutano a prenderti cura di te e del tuo corpo.

Rinnovare il bagno non vuol dire solo cambiare il pavimento e il rivestimento, significa anche sostituire le ceramiche che al primo sguardo denotano il cambiamento quando entri nel tuo bagno nuovo, appena ristrutturato. La scelta dei materiali per il pavimento e il rivestimento è difficile, il mito che il parquet non è consigliato per il pavimento del bagno è stato lentamente sfatato, non posso pronunciarmi sulla resina perché non conosco il materiale e  nemmeno il suo comportamento con l’umidità.

La luce è un elemento fondamentale per arredare lo spazio, se il bagno è luminoso sembrerà più grande all’occhio umano. Gli specchi sono un accessorio che in bagno non possono mancare, oltre a essere utili per curare il proprio aspetto, servono anche per riflettere la luce, in questo modo il bagno sarà più luminoso e grande.

I sanitari in commercio attualmente sono adattabili ad ogni misura. I sanitari tondi (diam. 60 cm) si usano solitamente per dare l’impressione di avere uno spazio più grande di quello che è realmente.

Conclusioni:

Naturalmente quando si parla di rinnovare il bagno il pensiero va subito alle spese da affrontare, ristrutturare il bagno costa,  questo è innegabile. Il bagno è l’ambiente più intimo, l’unico ambiente della casa dove ci prendiamo cura solo di noi stessi. Vale la penarisparmiare soldi e avere un bagno con i sanitari vecchi e a volte mal funzionanti?

Clicca qui e reinventa il tuo spazio con un professionista Locaserve!

Lorenzo Giorgetti

Illuminare la propria casa è uno degli step da seguire in fase di arredamento. I punti luce sono un elemento di praticità importante. La collocazione di una lampada a soffitto, parete o sospesa deve essere pensata infatti in modo pratico in base all'uso della stanza che si deve fare in quella zona. E allora nel caso desideri illuminare un tavolo, la lampada andrà posta in corrispondenza di esso, meglio da soffitto, laddove viene posizionato il tavolo stesso.

Se intedi illuminare una parete bisogna stare attenti a non porre poi della mobilia ingobrante sulla parete stessa. Magari si potrebbe arredare con un divano o delle poltrone illuminate con lampade a sospensione. Un problema in cui si potrebbe incorrerre è istallare delle luci non adatte a quella parte della stanza o all'uso che se ne dovrebbe fare.

Quindi appare evidente che in soggiorno e in camera da letto vanno collocate delle luci più soffuse ed accoglienti, mentre in cucina o nel bagno delle luci più intense. Naturalmente per ogni punto luce è necessario studiare se è necessaria una luce diretta o indiretta. Mai demandare la scelta dei punti luce agli elettricisti, sarebbe un errore, l'ideale è contattare un architetto esperto nel campo. E comunque in definitiva progettare una ottima illuminazione della casa significa anche darle un valore aggiunto e aumentarne il prezzo di mercato in caso di vendita o di affitto.

Lorenzo Giorgetti

Vuoi cambiare aspetto al tuo bagno? Dare un motivo alle piastrelle, togliere il vaso igienico... rimuovere la doccia. Impegnativo? Vediamo in questo video proprio come si fa.

Lorenzo Giorgetti

Scegliere l'arredamento per la propria abitazione è un momento particolare, stile classico o moderno? Farli convivere o utilizzare solo qualche pezzo dell'uno e qualche pezzo dell'altro? Stile classico e moderno a prima vista sembrano totalmente distinti, ma ci sono delle parti comuni. Quello classico è uno stile intramontabile, oggi forse si è adattato, tanto è vero che si parla di stile classico contemporaneo in cui le forme si sono alleggerite i colori sono più vivi e gli intarsi sono assenti. Detto questo vediamo da vicino quali sono le differenza sostanziali. Nell'arredamento classico il legno, spece quello di ciliegio o noce, è predominate, mentre in quello moderno ci sono alluminio e laminati per evitare una continua manutenzione. Riguardo alle stoffe, velluto e seta per il classico, utilizzate anche per rivestire divani, sedie e realizzare tendaggi o tappezzeria in generale. Il moderno utilizza perlopiù materiali sintetici e lavabili, non vengono usate stoffe per i divani ma la pelle. Se i tendaggio sono di tessuto utilizzano un colore neutro. I colori del classico sono quelli del legno, del cotto e della pietra per i pavimenti, le pareti sono neutre o al massimo hanno dei colori pastello neutro. Il moderno ha sicuramente dei colori leggeri. Riguardo al soggiorno, quello classico è ricco di intarsi, decorazioni e legno in prevalenza, è caratterizzato poi da vetrine per l'esposizione di soprammobili e i divani sono ricoperti di velluto o di raso. 

Per saperne di più clicca qui: http://www.locaserve.com/guide/arredamento-classico-o-moderno-ecco-le-differenze

Lorenzo Giorgetti

Chi non ha mai visto un loft almeno in foto? Sono della abitazioni molto attraenti che danno il senso di libertà abitativa. Esse sono ricavate in grandi spazi industriali riadattati per l'occasione. La parola loft deriva infatti dal tedesco luft che significa aria, spazio. Il loft nasce proprio dall'esigenza di riqualificare le aree industrali che altrimenti sarebbero abbandonate, e dall'esigenza di non edificare altri spazi urbani. Trasformare queste aree non è facile, vanno adattati gli ambienti alle esigenze domestiche pur non riconvertendo completamente lo spazio in una abitazione tradizionale. Infatti spesso vengono lasciati a vista le murature senza, gli impianti di areazione tecnologici e altri elementi tipici di un amibiente industriale. Essendo il loft caratterizzato da un grande spazio aperto, ogni parte di esso va arredata e utilizzato al meglio. Spesso sono presenti delle pareti scorrevoli per dividere l'area giorno dall'area notte e dei soppalchi, visto che i loft hanno una grande altezza interna. Paraventi, sipari, porte scorrevoli, e serrandine oppure librerie a giorno consentono di percepire l’intero spazio ma di definirne alcuni angoli a tema. Talvolta le classiche veneziane possono essere utilizzate per nascondere la zona dei fornelli oppure per creare in un attimo la stanza dell’ospite in soggiorno. L’unico ambiente che deve essere chiuso per legge e, comunque, separato dalla zona dei fornelli e della preparazione dei cibi attraverso un “disimpegno” è il bagno, in particolare, il locale contenente il vaso igienico. Riguardo alla luce, sono caratterizzati da ampi lucernari, finestroni, e solitamente vengono arredati con lampade a luce soffusa, ma poi tutto dipende dal proprio gusto di concerto con l'architetto. Per quanto riguarda la pitturazione, il bianco da ancora di più il senso dello spazio, ma possono essere usati anche colori caldi con sfumature spente che ben si abinano ai materiali grezzi che vengono riadattati nella struttura. Per le parti in ferro è bene usare un colore grigio o in alternativa una pittura che le renda luminose e che richiami il colore delle pareti.

Federico Bianchi Falchi

La doccia è uno degli elementi più critici all'interno di un bagno. Esistono molti modelli acquistabili in negozi specializzati, realizzati in materiale plastico e vetro, che sono di facile installazione.

Questo tipo di docce è molto più economico rispetto alla tipologia che di seguito andremo ad analizzare, perché avere la libertà di poter scegliere il piatto doccia, il rivestimento e il soffione permette la realizzazione di docce molto più belle e perfettamente integrate con il resto del bagno.

Il primo punto da verificare è la impermeabilizzazione della parete in cui verrà inserita la doccia.

Per saperne di più: 

Marco Rossi

Il Bagno turco o Hammam è un'antica tradizione orientale che consiste nel fare dei bagni nel vapore che aprono i pori della pelle facendo fuoriuscire tutte le impurità e tossine, rilassando il corpo.

In occidente questa pratica ha preso piede da qualche decennio e in Italia da alcuni anni è presente in tutti i centri specializzati per il benessere della persona.

Tutti i dettagli di come realizzarlo e gli aspetti a cui stare attenti sulla nostra guida: "Come creare la tua stanza bagno turco personalizzata" http://www.locaserve.com/guide/come-creare-la-tua-stanza-bagno-turco-per...

Abbonamento a RSS - bagno