casa

denis arnaboldi

Siamo oneste, la nostra casa ci sembra sempre troppo piccola. Se non potete acquistare un appartamento più grande ecco i 5 consigli su come far sembrare la casa più grande senza interventi di muratura, sono semplici trucchi che si possono applicare in tutte le abitazioni.

1: Colori chiari

Per far sembrare più grande la vostra casa lasciate dipingetela con colori chiari, puntate sui toni chiari anche per i mobili per dare ampiezza e luminosità. E consiglibbile lo stesso colore e lo stile per gli infissi e per i mobili, cosi facendo l’aspetto della stanza uniforme.

arredare-casa-piccola
 

2: Illuminazione

La luce naturale, va sfruttata al massimo, anche per questioni di risparmio energetico. Valorizziamo anche le finestre, il trucco è installare bastoni delle tende più lunghi dell’ampiezza della finestra. E appendervi lunghe tende monocromo, cosi facendo oltre a far entrare più luce, farà sembrare più grande la finestra.

3: Mobili

Pochi mobili con più funzioni, mobili sospesi come mensole e scaffali vi aiuteranno a recuperare spazio senza dover rinunciare alla funzionalità e all’estetica. L’utilizzo di arredi di diverse proporzioni farà apparire l’ambiente più grande. Disporre i mobili al centro di una stanza, come ad esempio i divani al centro del salone, darà immediatamente un’impressione di maggior ampiezza all’intero ambiente.

4: Specchi

giochi di specchi possono dare illusioni ottiche non indifferenti alla vostra casetta, soprattutto se con studiata noncuranza vengono posti di fronte a finestre, per riflettere spazio e luce.

5: Guerra al disordine

Trovate un posto per tutto ed eliminate gli eccessi, questo farà sembrare la vostra casa più grande. Ogni oggetto in eccesso farà sembrare casa tua più piccola.

Ti abbiamo da 5 consigli su come far sembrare la casa più grande, ora tocca a te, hai già usato questi consigli? hanno cambiato la percezione dello spazio di casa tua?

Clicca qui e reinventa il tuo spazio con un professionista Locaserve!

Federico Bianchi Falchi

Tutti abbiamo sognato di costruire una vera casa di legno su un albero da bambini,  per giocare e fantasticare.

Adesso possiamo seguire questa facile guida per realizzare il nostro sogno, vedendo passo passo come rendere questa impresa possibile a chiunque. Tuttavia, se non vi sentite sicuri di affrontare l’impresa da soli, allora potrete comunque sempre chiedere ad un falegname esperto per ottenere un lavoro fatto a regola d’arte ed in tutta sicurezza.

Per costruire la piattaforma si devono usare tavole di pino da 5x15 centimetri. La base della casetta sarà di 2x2 metri. Serviranno otto tavole da 2 metri ciascuna più una che servirà da rinforzo, il totale è quindi di 9 tavole, ossia 18 metri di legname. Scelto l'albero è necessario decidere l'altezza della collocazione della piattaforma; a circa 2 metri e mezzo da terra andrebbe bene. Per usare le viti tirafondi bisogna prima praticare un foro nel legno con il trapano affinché possano penetrarvi senza fatica.

Se vi abbiamo fatto venire veramente voglia di costruire una casa sull'albero, allora date un'occhiata alla nostra guida completa al seguente link: http://www.locaserve.com/guide/come-costruire-una-vera-casa-sullalbero

 

Lorenzo Giorgetti

Il pavimento ha un ruolo importante nel definire il look della casa. Per scegliere quello più adatto ci sono diversi fattori da considerare come il budget e lo stile di vita. Se hai una famiglia numerosa, bambini o animali, è bene scegliere un pavimento resistente, quindi le piatrelle oppure il legno. Al contrario potresti utilizzare della moquette. Se hai una casa non condominiale, ma esposta direttamente sulla strada, usa dei pavimenti in pietra o delle piastrelle per le zone di ingresso, in modo da ottenere una resistenza agli agenti atmosferici. I pavimenti della camere da letto invece devono essere fatti in modo da poterci camminare comodamente a piedi nudi, quelli del bagno e della cucina invece devono essere impermeabili. I pavimenti naturalmente vengono venduti a metro quadro e il prezzo varia anche in base alla qualità. I più costosi sono quelli lavorati come la ceramica e, stranamente, negli ultimi anni si è abbassato il prezzo dei pavimenti in legno. Entriamo nello specifico dei vari tipi di pavimento.

Per saperne di più consulta la nostra guida cliccando qui: http://www.locaserve.com/guide/come-scegliere-il-pavimento-la-casa

 

Lorenzo Giorgetti

Lousie Veronica Ciccone, in arte Madonna, di case lussuose in questi anni ne ha avute tante. Hollywood, New York, Londra, solo per citare alcune delle località in cui la star dimora. Ma oggi ci soffermiamo addirittura su un palazzo in stile georgiano che nel 2009 la cantante ha acquistato a Manhattan nell'Upper East Side.

madonna_0

 40 milioni di dollari per una struttura composta da dieci stanze, alcuni grandi saloni, quattordici bagni, nove camini, una palestra da 150 metri quadri, un ascensore privato, un garage con due posti auto, una cantina con grotta. Sorprendente? Solo la palestra è costata 2 milioni di dollari. Ma adesso una curiosità, pare che la metropolitana che passa poco distante provochi delle vibrazioni che scuotono l'elegante edificio il cui design e arredamento è stato curato proprio dal fratello di Madonna, Christopher G. Ciccone. E allora vediamola questa casa nelle seguenti foto.

 madonna_1

madonna_2

madonna_3

madonna_6

madonna_9

madonna_10

madonna_11

madonna_8

madonna_7

Lorenzo Giorgetti

Quanti sono 3 acri di terreno? La risposta è 12138 metri quadri. Ovvero l'equivalente di due campi di calcio. Tanto misura l'area dove sorge la nuova villa di Jennifer Lopez acquistata al prezzo di 10 milioni di dollari. Una abitazione extra? Le immagini che ti mostriamo parlano chiaro. Quella che viene considerata una delle donne più belle del mondo, si è innamorata di questa struttura di lusso negli Hampton.

La famosa località dei Vip situata a Long Island (New York). Per la precisione la villa si trova nella cittadina di Water Mill ed è caratterizzata da 8 stanze, 7 bagni con idromassaggio, spa, piscina, jacuzzi con cascate e una palestra per tonificare il suo già famoso corpo mozzafiato. Che ne pensi?

jlo1

jlo2.1

jlo3.1

jlo4.1

jlo5.1

jlo6.1

jlo7.1

jlo8.1

jlo9.1

jlo10.1

jlo11.1

jlo12.1

jlo13.1

 

Trova imbianchino, idraulico, architetto

 

Lorenzo Giorgetti

La luce può valorizzare ancor di più le piante e i fiori del tuo giardino e così al calar del sole l'illuminazione può far vivere momenti e atmosfere particolari. Se la casa è isolata bisogna necessariamente illuminare il giardino in modo che esalti il perimetro dell'abitazione. Se invece e abbastanza in vista, possiamo dedicarci ad illuminare i vari elementi interni al giardino.

Riguardo ai tipi di lampade, molto usata è la plafoniera da esterno. Essa viene fissata al muro e si usa per illuminare le zone del giardino vicine alla casa. I vialetti invece vengono illuminati con i lampioni oppure con i faretti. Ovviamente questi ultimi siccome vengono posizionati in terra avranno una luce che si disperde sul pavimento e serviranno perlopiù a delimitare perimetri o a porre in risalto delle piante. I lampioni invece hanno una luce che illumina una superfice maggiore, il loro uso risale a tempi antichi.

L'area pranzo del giardino richiede una luce più intensa, si possono utilizzare addirittura dei lampadari da esterno o i suddetti lampioni. A differenza dell'area relax dove la illuminazione avrà solo una funzione decorativa con i faretti a terra o addirittura con delle candele. Naturalmente è opportuno utilizzare lampade a basso consumo energetico anche se sono consigliabili quelle solari, munite appunto di un pannello solare. Altri tipi di illuminazioni sono caratterizzate da fili con punti luce su di essi, vengono usati perlopiù per il vialetto, oppure lampade ad altezza media. Le soluzioni sono davvero variegate e cambiano a seconda del tipo di giardino per cui un architetto che si occupa di ambienti esterni può essere davvero utile.

 

Trova imbianchino, idraulico, architetto

 

Marco Rossi

La scelta degli infissi va fatta in fase di progettazione della casa oppure nel momento in cui si voglia fare la sostituzione di quelli vecchi. E' molto importante fare le giuste valutazioni perché in base ai prodotti da scegliere la casa acquisirà anche valore oltre che un miglioramento funzionale. L'ideale sarebbe usare prodotti garantiti e di qualità che siano duraturi nel tempo.

Gli infissi dovranno garantire una buona illuminazione oltre che l'isolamento. La tenuta e le guarnizioni devono essere a norma di legge. La prima cosa da fare è assicurarsi che essi siano ben fissati alla muratura, poi è importante, informandosi presso il rivenditore, che dall'esterno sia impossibile aprire le stesse finestre forzandole. Vanno quindi applicati dei sistemi di sicurezza. I vetri devono essere doppi o tripli e se è richiesto un migliore isolamento tra essi deve essere presente il gas di riempimento.

Veniamo alla scelta del materiale, le finestre in legno sono quelle che garantiscono il maggior isolamento ma trattasi di un materiale che va spesso riverniciato soprattutto se esposto al sole e alle intemperie. L'alluminio garantisce un buon isolamento e richiede una minore manutenzione, è più duraturo nel tempo come gli infissi in Pvc. Sul mercato ci sono però anche materiali ibridi composti da alluminio e legno per garantire durata, isolamento e anche bellezza estetica.

Assicurarsi che i prodotti abbiano una garanzia di manutenzione a norma di legge.

Trova i migliori professionisti per la cura e manutenzione della tua casa

Lorenzo Giorgetti

Questa settimana ti proponiamo una casa molto particolare. Lo studio americano Gluck+ ha progettato questa casa per le vacanze nello stato di New York, la residenza segue lo sviluppo di un albero, dove la chioma è rappresentata dalle volumetrie dell'ultimo piano che riescono a godere della vista sul paesaggio limitrofo. Tutte le superfici esterne sono trattate con vetri specchianti, cercando un atteggiamento mimetico con la foresta circostante e quindi di ridurre al minimo l'impatto sull'ambiente; sono però presenti alcuni pannelli opachi dietro alle vetrate che emergono solamente di notte quando l'illuminazione interna compare nelle porzioni trasparenti.

Per guardare le altre immagini clicca qui: http://www.lineadisezione.com/2013/06/la-casa-della-settimana-tower-house.html#more

 

Trova imbianchino, idraulico, architetto

 

Lorenzo Giorgetti

Individuare le parti staccate, distribuire con cura la colla da falegname, battere con un martello in gomma... solo alcune delle operazioni da fare per riparare una sedia in legno. Una operazione apparentemente semplice, ma da condurre con precisione, soprattutto nella distribuzione della colla. Le sedie in legno, si sa, sono durevoli nel tempo come i monumenti. Perché gettarle via? Fanno parte della storia della propria casa. E allora guarda questo video per vedere l'operazione nel dettaglio.

 

Trova imbianchino, idraulico, architetto

 

Lorenzo Giorgetti

Con questo articolo, iniziamo una piccola gradevole avventura proponendoti ogni settimana una casa progettata da un architetto. Partiamo con una abitazione su una collina ricoperta di pini e protesa verso il mare, è questa la splendida posizione della residenza chiamata Mediterrani 32 e progettata dall'architetto Daniel Isern a Sant Pol de Mar, in Spagna. L'ambiente mutevole che circonda la casa è stato il principale motivo di ispirazione per il progettista, il terreno e le sue prospettive cambiano ad ogni passo, così come i colori che si modificano a seconda dell'ora del giorno e delle ombre proiettate dagli alberi.

Per guardare tutte le immagini della casa clicca qui: http://www.lineadisezione.com/2013/05/la-casa-della-settimana-mediterrani-32.html

 

Trova imbianchino, idraulico, architetto

 

Pagine

Abbonamento a RSS - casa