falegname

Federico Bianchi Falchi

Tutti abbiamo sognato di costruire una vera casa di legno su un albero da bambini,  per giocare e fantasticare.

Adesso possiamo seguire questa facile guida per realizzare il nostro sogno, vedendo passo passo come rendere questa impresa possibile a chiunque. Tuttavia, se non vi sentite sicuri di affrontare l’impresa da soli, allora potrete comunque sempre chiedere ad un falegname esperto per ottenere un lavoro fatto a regola d’arte ed in tutta sicurezza.

Per costruire la piattaforma si devono usare tavole di pino da 5x15 centimetri. La base della casetta sarà di 2x2 metri. Serviranno otto tavole da 2 metri ciascuna più una che servirà da rinforzo, il totale è quindi di 9 tavole, ossia 18 metri di legname. Scelto l'albero è necessario decidere l'altezza della collocazione della piattaforma; a circa 2 metri e mezzo da terra andrebbe bene. Per usare le viti tirafondi bisogna prima praticare un foro nel legno con il trapano affinché possano penetrarvi senza fatica.

Se vi abbiamo fatto venire veramente voglia di costruire una casa sull'albero, allora date un'occhiata alla nostra guida completa al seguente link: http://www.locaserve.com/guide/come-costruire-una-vera-casa-sullalbero

 

Lorenzo Giorgetti

Una siringa, della cera, un preparato all'acido e un dispositivo ad aria compressa: questi sono i materiali di base che servono per liberare i mobili antichi dai tarli. Il compressore in realtà viene usato in laboratorio per ripulire la sedia dalla polvere di legno che hanno generato i parassiti. In mancanza si utilizza in modo certosino la siringa andando a introdurre aria nei fori che si sono creati sul mobile in modo da far fuoriuscire la suddetta polvere. Con la stessa siringa si prelava una quantità di antitarlo che viene iniettata proprio nei fori fino a quando il prodotto liquindo non esce fuori. Ma per capire meglio come fare vediamo questo video con l'intervento di un falegname.

Lorenzo Giorgetti

Oggi ti mostriamo come dal nulla può nascere un mobile antico. Magari sei appassionato di mobili classici e nella tua collezione vuoi introdurre anche un pezzo costruito ad arte da un falegname. Il maestro disporrà una serie di tavole da lavorare a misura realizzando i vari piani del mobile: la base, lo schienale, le parti laterali e frontali. Il risultato sarà un mobiletto dallo stile retrò ben fatto e adatto al tuo arredamento. Ma perché farsene costruire uno? L'antiquariato costa e chiedere ad un falegname la riproduzione di un mobile dallo stile antico, sicuramente avrà dei prezzi più contenuti. E allora non ti resta che contattare un fornitore sul nostro sito per rivolgergli la tua richiesta. Intanto guarda questo video con tutte le fasi della costruzione.

Lorenzo Giorgetti

E' estate e hai un giardino, magari anche dei bambini, perché non gli costruisci una bella altalena? Magari puoi ritrovare anche tu il gusto di dondolarti. Serve qualche asse di legno e un pò di corda, per la precisione una tavoletta larga almeno 35x30 cm. Segnamo la distanza di 2 cm sul lato piccolo della tavola e facciamo due fori. Per la precisione i fori vanno fatti con un avvitatore. Prendiamo poi i listelli di legno e disponiamo le stesse misure praticando due fori nei rispettivi estremi. Stessa cosa facciamo con dei cubetti di legno. Bisogna forare 8 listelli da 30 cm. 4 da 35 cm. e 4 cubi. Procediamo con la colorazione di essi. I listelli da 35 verranno usati per gli schienali, mentre quelli da 30 per i braccioli, e i cubetti? Guarda questo video e capirai come costruire una altalena.

Lorenzo Giorgetti

Individuare le parti staccate, distribuire con cura la colla da falegname, battere con un martello in gomma... solo alcune delle operazioni da fare per riparare una sedia in legno. Una operazione apparentemente semplice, ma da condurre con precisione, soprattutto nella distribuzione della colla. Le sedie in legno, si sa, sono durevoli nel tempo come i monumenti. Perché gettarle via? Fanno parte della storia della propria casa. E allora guarda questo video per vedere l'operazione nel dettaglio.

 

Trova imbianchino, idraulico, architetto

 

Lorenzo Giorgetti

L'artigianato sembra essere soppiantato dalla grande industria, eppure sembra che la figura del falegname tenga ancora. Quante volte ti sarà capitato di riparare un mobile? O dover arredare degli spazi contenuti tanto da far realizzare qualcosa su misura? La lavorazione del legno è sicuramente un'arte e la figura del falegname sarà ancor più rivalutata. Se ti chiedi il perché la risposta è semplice, il legno rappresenta proprio il futuro. E' la materia prima più ecologica che ci sia sulla terra. Ecco perché usarlo. Alberi e foreste sono una fonte di materia prima che cresce ogni anno e sono molto più belle di miniere di carbone e di piattaforme petrolifere.

Ti chiedi se sia un errore abbattere gli alberi? Certo che no. E sai perché? Scorilo qui: http://quercioliconsulenze.blogspot.it/2013/04/il-legno-un-dono-geniale-della-natura.html

 

Trova imbianchino, idraulico, architetto

 

Lorenzo Giorgetti

Per la serie "ricicla i materiali di casa", se la volta scorsa ti abbiamo mostrato come realizzare una libreria con una vecchia scala, questa volta tocca ad una vecchia tapparella che viene riadattata proprio per produrre un vano in cui riporre i tuoi volumi. Ecco il video.

Lorenzo Giorgetti

Hai un giardino? Quante volte hai avuto il desiderio di piazzarci una comada amaca? Magari non hai due alberi vicini a cui attaccarla, quindi hai bisogno di fissarla ad un porta amaca. Allora è giunto il momento di costruirne uno in legno. Nel video che ti mostriamo un falegname ti spiegherà i passi necessari per eseguire il lavoro. Alla fine otterrai un comodo oggetto su cui stenderti e rilassarti nel tuo giardino.

Abbonamento a RSS - falegname