interni

admin

I led hanno rivoluzionato il mondo dell'illuminazione: fanno risparmiare energia e denaro perché durano a lungo, in più possono essere integrati nelle lampade, dando vita a nuovi design.

I led, sono componenti che, al passaggio di una minima corrente, emettono una luce priva di raggi infrarossi e ultravioletti, accendendosi immediatamente. Molto compatti, hanno un ciclo di vita molto lungo (fino a 100.000 ore ), inoltre mantengono il 70% dell’emissione luminosa iniziale ancora dopo 50.000 ore. Per capire meglio, bisogna considerare che la vita media di una lampadina a filamento era di circa 1000/1500 ore.

Un altro aspetto fondamentale è il risparmio di energia connesso all’utilizzo dei led che arriva fino al 90 % in più rispetto agli altri sistemi di illuminazione.

La luce che assicurano poi è intensa e brillante, perché alta è la loro efficienza luminosa (fino a 120 lm/W, rispetto ai 13 lm/W delle lampade ad incandescenza, 16 lm/W per le alogene, 50 lm/W per le fluorescenti).

Inoltre poiché i led funzionano a bassi voltaggi, più sicuri, non scaldano le lampadine che li contengono e quindi possono essere maneggiate senza il pericolo di scottarsi. Anche la durata dei led è fino a 10 volte superiore rispetto alle luci fluorescenti compatte.

Mentre le lampadine a incandescenza non consentivano di scegliere tra la luce calda o fredda, con i led questo diventa possibile.

La temperatura di colore si misura in gradi Kelvin: la luce calda è compresa tra 3.000 e 3.300 Kelvin; quella fredda ha una temperatura di colore tra i 3.600 e i 6.500 gradi Kelvin. Esistono vari tipi di led, tra i più efficienti quelli che grazie al dimmer integrato permettono di variare la luminosità e quelli dotati di di sensore per cui la luce si abbassa automaticamente.

Clicca qui e reinventa il tuo spazio con un professionista Locaserve!

admin

L’iconica lampada Arco nasce da un progetto rivoluzionario. L’essenza di questa lampada intramontabile ed è composta da:

  • Il riflettore:  
    In alluminio stampato, lucidato e protetto da una vernice trasparente è orientabile e regolabile in altezza. 
  • Lo stelo ha sezione quadrata: 
    È un segno inconfondibile del profilo del sostegno  telescopico – formato da tre segmenti per aumentare la possibilità di allungamento  e ampiezza –  in acciaio inossidabile satinato.
  • 50 kg in marmo bianco di Carrara: 
    La base è in grado di assicurare la stabilità di tutta la struttura: a forma di parallelepipedo, è alta 55 cm e ha angoli smussati.

Per il 50°,  la versione a led.

Nel 2012, in occasione dei 50 anni della lampada è stata creata una nuova versione, Multichip Led, che si affianca al modello tradizionale, mantenendone immutata l’estetica.

Punti focali

Fonti di luce diretta senza dover essere vincolati a un sistema di illuminazione a sospensione, sono adatti per illuminare aree circoscritte, come le zone pranzo o conversazione, ma non un’intera stanza. 

L’ampiezza dell’arco

Il cono luminoso deve cadere al posto giusto e il diffusore non deve essere a meno di 60 cm dall’elemento che si vuole illuminare. Il sostegno in metallo, cromato o colorato, può essere fisso o regolabile, in genere con sistema telescopico.

Le lampadine:

Per uso domestico si distinguono tre tipi: alogene, fluorescenti compatte, a led, che hanno attacchi standard in quasi tutte le tipologie, a eccezione delle fluorescenti. Considerando le caratteristiche di base, le prime hanno un’ottima resa luminosa, sono tutte dimmerabili, hanno costi contenuti, ma un consumo più alto rispetto alle altre, e scaldano molto.

Le fluorescenti compatte, dette anche a basso consumo, hanno una durata superiore ma costi un po’ più alti. Non tutte possono essere regolate con dimmer. Quelle a led, che ormai esistono di molte forme e in un ampio spettro di colori, hanno costi più elevati, compensati dalla durata e dai consumi ridottissimi. Non tutte si adattano ai dimmer.

Clicca qui e reinventa il tuo spazio con un professionista Locaserve!

Federico Bianchi Falchi

Il divano è l'elemento più importante del nostro soggiorno, trovare quello più adatto è fondamentale.
Conoscere le caratteristiche principali e le tipologie dei prodotti in commercio è indispensabile per una scelta consapevole, ma prima di questo si devono progettare gli spazi della stanza definendo le aree che saranno occupate e quelle libere per il passaggio. 
Successivamente si definisce quale funzione avrà il divano all'interno del nostro soggiorno, sarà usato quotidianamente e per molte ore? In questo caso sarà necessario trovare un buon compromesso tra la comodità e l’estetica.
Dovrà essere utilizzato anche come posto letto? Ecco che dovremo cercare tra i modelli che presentano l’apposito meccanismo di trasformazione.

http://www.locaserve.com/guide/come-scegliere-il-divano-giusto

Abbonamento a RSS - interni