tavoli

admin

Tavolo, sedia e lampada vanno scelti l'uno in funzione dell'altro, con particolare attenzione a forma e dimensioni.

Tavolo: dove va sistemato?

Forma della stanza e collocazione del tavolo al suo interno sono le cose di cui tener conto per individuare il modello giusto: nell’angolo è consigliabile la versione rotonda o quadrata, mentre se deve essere a parete è meglio orientarsi verso uno rettangolare.  Per ogni posto  vanno calcolati 40 cm di profondità e 50-60 cm di larghezza) e l’ingombro intorno (70/80 cm).

Ergonomia e aspetto delle sedie

Il comfort è dato dalla forma della seduta, che deve essere sagomata e possibilmente con fronte curvo e  con la parte più alta davanti e appena più bassa dietro. Allo schienale è richiesta una certa elasticità, grazie a una moderata oscillazione. Non solo, deve essere lievemente inclinato all’indietro, per non “tagliare” la schiena e deve avere un’altezza superiore a 30 cm. Da considerare infine il rapporto tavolo/sedia: tenendo conto che il piano del primo è a circa 73 cm da terra, per la sedia ne vanno calcolati 45. 

Accendere le giuste luci 

Sul tavolo serve una luce puntuale, che illumini senza abbagliare, né creare zone d’ombra:  è importante considerare che si devono raggiungere i 100 – 150 lux, quindi conviene verificare questo dato a seconda del tipo di lampada scelta. Anche le piantane, purché con fusto orientabile sono adatte alla zona pranzo, ma meglio se il top del tavolo non supera i 160 cm di lunghezza, altrimenti vanno accostate ad altre fonti luminose.

Clicca qui e reinventa il tuo spazio con un professionista Locaserve!

Abbonamento a RSS - tavoli